L’archeoParc nasce su iniziativa del Comune di Senales e dal 2007 è affidato in gestione ad “ArcheoParc Schnals Museumsverein” (Associazione Museale), ente non lucrativo di diritto privato che persegue scopi di pubblica utilità e si compone attualmente di 30 soci volontari. L’Associazione Museale è presieduta da dott.ssa Sonja Sater.

L’Associazione Museale si avvale di tre dipendenti a tempo indeterminato, nonché di dodici collaboratori in servizio da marzo a novembre.
>Statuti [pdf]
>Modulo di adesione [pdf]

Per saperne di più sulle nostre attività, pubblichiamo di seguito una breve rassegna di quanto realizzato negli scorsi anni:

 

2018

Prima stagione completa con i nuovi percorsi espositivi e le nuove attività. Con nostra soddisfazione, le cose prendono gradualmente forma così come progettato. Anche il cantiere museale procede. La Scuola estiva per bambini e ragazzi della Val Senales ha riaperto i battenti; a inizio luglio l’assessora alla famiglia Waltraud Deeg ha fatto visita al gruppo.

In giugno si è svolto il Simposio internazionale sulla costruzione degli archi da tiro; nel tardo autunno sono stati ultimati il laboratorio estivo e la sala polifunzionale.

Mostre temporanee:

  • Pece e trementina
  • Opere grafiche di Helene Lageder

 

2017

Un altro traguardo raggiunto: inaugurate a luglio le due nuove mostre permanenti (“Ma Ötzi, dove viveva” e “La scoperta”), con la partecipazione alla cerimonia del presidente della Giunta provinciale, Arno Kompatscher, e del sindaco di Senales, Karl Josef Rainer.

Le novità includono una prima parte dei nuovi percorsi all’aperto. Il percorso 1 presenta il gruppo di case “Valli alpine” con ricostruzioni abitative di Villandro-Plunacker e Villanuova sul Clisi-Monte Covolo; il percorso 2 comprende il pontile della piroga monossile e il nuovo laboratorio per i visitatori. Infine i modelli abitativi di Alleshausen-Grundwiese e Arbon-Bleiche 3, realizzati nel 2001, sono ora riuniti nel gruppo di case “Prealpi settentrionali”.

Oltre alla grande festa inaugurale con partner, amici, colleghi e visitatori, si svolgono piccole mostre e altri progetti:

  • in marzo, grazie all’interessamento del direttore delle Funivie Ghiacciai Val Senales, Elmar Pichler Rolle, l’ingresso all’archeoParc viene inserito in due abbonamenti locali: la Summer Card dell’Associazione Turistica e la Glacier Card delle Funivie Ghiacciai Val Senales;
  • su incarico del Comune organizziamo cinque settimane di attività estive per i bambini di Senales e dintorni; inoltre collaboriamo alla manutenzione del verde urbano e allo sgombero neve nei mesi invernali, il che ci consente di assumere a tempo pieno uno dei nostri due addetti al settore impianti tecnici e giardini;
  • l’Ötzi Glacier Tour acquisisce da marzo un nuovo partner, la società Funivie Ghiacciai Val Senales, e in agosto accoglie una partecipante d’eccezione, la scialpinista e trailrunner Gela Allmann. In novembre la direttrice museale Johanna Niederkofler presenta il progetto archeoParc a una conferenza in Toscana. A dicembre iniziano le visite guidate per conto dell’Associazione Turistica: l’idea di una piccola attività invernale, finanziata con fondi della promozione turistica, trova sempre più sostenitori …
  • in collaborazione con l’Ufficio Beni Archeologici organizziamo una piccola mostra sulla ciaspola neolitica di Senales-Gurgler Eishoch e la mostra fotografica “Edition Aurina” di Konrad Laimer.

Nel 2017, ancor più che negli anni precedenti, sono davvero in molti a impegnarsi a favore e all’interno dell’archeoParc. Ringraziamo perciò tutti coloro che hanno sempre creduto nel potenziale della nostra struttura e nel nostro progetto di rilancio avviato nel 2011!

Ad multos annos, archeoParc! Per il bene della Val Senales, dell’Alto Adige e di noi tutti!

 

2016

 

Iniziati in aprile i lavori di ampliamento dell’area all’aperto. Ogni giorno osserviamo soddisfatti i progressi compiuti anche grazie alla fondamentale collaborazione dell’Ispettorato Forestale di Merano e di esperti da varie regioni. Un sentito grazie alla Provincia e al nostro Comune per il sostegno finanziario delle nuove opere, ma anche ai tanti volontari locali e agli amici che ci danno una mano. Il cantiere per la ricostruzione di una capanna di Brescia-San Polo forma l’oggetto di studio per la mostra temporanea di quest’anno, intitolata “La casa di Ötzi”.

La caffetteria ospita la mostra “Cimelia”, con immagini della fotografa locale Daniela Brugger.

Grazie a una campagna pubblicitaria dell’Associazione Turistica, l’Ötzi Glacier Tour registra un record di partecipanti; appuntamenti speciali con gli scalatori Hans Kammerlander e Tamara Lunger.

I 25 anni dal ritrovamento di Ötzi sono celebrati a settembre con manifestazioni a Bolzano, in Val Senales e nella Ötztal. L’archeoParc ospita un incontro con esperti e protagonisti all’epoca dei fatti del 1991.

Firmata a dicembre la conversione del contratto a termine in contratto a tempo indeterminato per la dott.ssa Simone Bacher, che dal settembre 2014 collabora come braccio destro della direttrice museale.

 

2015

Dopo otto anni Alexander Rainer passa la presidenza dell’associazione museale alla dott.ssa Sonja Santer di Certosa. Il Comune di Senales e l’Ispettorato Forestale di Merano concordano di proseguire la già consolidata collaborazione per i lavori di rinnovo dell’area all’aperto.

Oltre a partecipare di nuovo al “Paleofestival” di La Spezia, quest’anno proponiamo per la prima volta un workshop anche al “Lernfest” presso il Centro Convegni dell’Abbazia di Novacella. Parallelamente al progetto di ampliamento museale, lavoriamo anche al nuovo sito web dell’archeoParc. In settembre accogliamo per la quarta volta il Campionato Europeo di Tiro con armi preistoriche.

A luglio un Ötzi Glacier Tour con la partecipazione speciale di Reinhold Messner: un appuntamento da non perdere per gli appassionati di storia e ghiacciai.

Le mostre 2015:

  • Ma Ötzi, che lingua parlava?
  • In malga
  • Legno Lana Uova

 

2014

Quest’anno riapriamo ai visitatori solo in giugno. Un’occhiata al consuntivo 2013 ci ha costretti infatti ad accorciare la stagione museale. Fortunatamente quasi tutti i collaboratori si adeguano alla situazione.

Procedono i colloqui per la ristrutturazione dell’archeoParc, in estate riceviamo i primi impegni scritti di finanziamento. In settembre comincia a lavorare con noi la dott.ssa Simone Bacher, che coadiuverà la direttrice durante i lavori di ampliamento museale.

Punti salienti dell’anno sono la mostra sulla storia del flauto, la terza edizione del Campionato Europeo di Tiro con armi preistoriche e due progetti di collaborazione, rispettivamente con:

  • Progetto Alteritas Verona
  • il settore Marketing del Südtiroler Bauernbund.

 

2013   2012   2011   avanti